Da Cordenons (PN), procedendo nella direzione del guado dei fiumi Meduna e Cellina, ci si trova immersi in un territorio esteso dove il proprio sguardo si perde lontano.

Sulla linea dell’orizzonte si scorge la lussureggiante pianura e il cielo che si uniscono.

In primavera, dopo il rapido passaggio di un temporale, le nuvole si diradano e formano i cumolonembi, che riempiono e si mescolano nel cielo di un azzurro intenso.

Sotto al cielo si distende una pianura a perdita d’occhio, formando in questo modo una visione d’insieme. Col germogliare delle piante è impossibile non sentire l’esigenza di contemplare questa natura che ti coinvolge a formare con essa un tutt’uno.

Ciò che ho provato durante la realizzazione di questo reportage fotografico, del quale potete vedere alcuni scatti, è stato un sentirsi parte della terra e della natura in generale.

Esperienza estasiante. Mi ha catturato!

Condividi su: